DSL

Disturbo specifico del linguaggio

Secondo l'ICD-10 il disturbo di linguaggio è una condizione in cui l'acquisizione delle normali abilità linguistiche è disturbata sin dai primi stadi dello sviluppo. Il disturbo linguistico non è direttamente attribuibile ad alterazioni neurologiche o ad anomalie di meccanismi fisiologici dell'eloquio, a compromissioni del sensorio a ritardo mentale o a fattori ambientali.

Come si manifesta e quando preoccuparsi

Intorno ai 3 anni il linguaggio dovrebbe essere strutturato in tutti i suoi aspetti: Buon livello lessicale, frasi corrette complete e ben strutturate, buona produzione dei suoni senza distorsione.

 

Un esempio:

"..il mio bambino ha 4 anni dice diverse paroline ma il suo eloquio è poco intelleggibile (tasa -> casa; 

tivali -> stivali) e quando richiede qualcosa se non ha capito si arrabbia. Le sue frasi spesso mancano di parti essenziali come articoli e/o preposizioni.

Come posso aiutarlo?..."

In questi casi è fondamentale richiedere una consulenza logopedica, in cui andremo ad analizzare:

INPUT:

  • Ha acquisito un bagaglio lessicale adeguato alla sua età

  • E' in grado di discriminare suoni simili

  • E' in grado di comprendere frasi complesse dal punto di vista morfo-sintattico

OUTPUT:

  • Utilizza diversi vocaboli

  • Quanti e quali suoni utilizza e in che tipo di struttura

  • Come struttura le frasi e se sono presenti tutte le parti essenziali

  • Quando racconta struttura il discorso in modo coerente