Deglutizione disfunzionale

La deglutizione disfunzionale indica il persistere di movimenti della lingua riconducibili alle prima fase di deglutizione ormai non funzionali alla deglutizione adulta

Nel corso della vita cambia il modo di deglutire: dalla deglutizione neonatale in cui si ha una postura linguale bassa si passa pian piano ad una deglutizione adulta.

Facciamo un esempio:

"..il dentista mi ha detto che il mio bambino di 7 anni posiziona la lingua in modo scorretto durante la deglutizione, e pertanto dovrà fare un trattamento logopedico. Inoltre, presenta un palato ogivale.

Come posso aiutarlo?..."

E' necessario ricostruire la storia clinica del bambino:

  • l'uso protratto del ciuccio e biberon

  • la suzione del pollice,  l'onicofagia (mangiare le unghie)

  • le affezioni del cavo nasale (riniti ricorrenti o croniche, sinusiti, ipertrofia delle adenoidi o dei turbinati)

Comportano una postura bassa della lingua e una respirazione di tipo orale.

Tutto ciò impedisce lo sviluppo armonioso tra le arcate dentarie e i denti, e obbliga la lingua a stare in basso spingendo sugli incisivi durante ogni atto deglutitorio.

È importante intervenire precocemente con un programma di terapia miofunzionale in modo da educare le funzioni orali.